DONNA FRANCA FLORIO, "la regina di Palermo"

Oggi lunedì 12 giugno 2017 la scultura DONNA FRANCA FLORIO è partita per il Vittoriano per essere esposta alla mostra di Boldini. Sarà visibile dal 13 giugno fino alla chiusera della mostra
2017-06-12-PHOTO-00000280

DSCN0512 copia 2
IL RESTAURO
La Fondazione Paola Droghetti ha finanziato il restauro dell’opera di Pietro Canonica DONNA FRANCA FLORIO, scultura in marmo a tutto tondo.
Il cantiere, attualmente in corso presso il museo Pietro Canonica, è stato aperto il 10 marzo ed è anche visibile al pubblico.
Sulla scultura sono state rilevate uno strato di polvere grassa adesa alla superficie e alcune colature, localizzate sia sulle porzioni lisce dell’incarnato che sulle aree meno levigate dell’abito e della capigliatura, sotto le quali si intravvede la patinatura originale policroma.
Per conoscere la natura di tale patinatura sono state effettuate accurate indagini diagnostiche. La pulitura della scultura, eseguita con prodotti innovativi a minor impatto ambientale nel rispetto dell’opera, dell’operatore e dell’ambiente, consentirà il recupero delle migliori condizioni di conservazione e di fruizione estetica della scultura.
L’intervento di restauro è eseguito da Maria Gigliola Patrizi e Maria Brancati sotto la Direzione di Bianca Maria Santese, responsabile del Museo Pietro Canonica.

particolare del restauro di DONNA FRANCA FLORIO

L’OPERA: RITRATTO DI DONNA FRANCA FLORIO
La scultura, opera di Pietro Canonica, è tra i più noti capolavori custoditi nel museo dell’artista a Villa Borghese. Essa è stata realizzata dallo scultore nel 1904, in marmo bianco patinato, su committenza di Ignazio Florio, marito di Franca Paola Jacona di San Giuliano, donna bellissima, da tutti considerata la ‘Regina di Palermo’, adulata ed amata da artisti come D’Annunzio e Boldini, autore del magnifico ritratto qui esposto.
L’opera, grande al vero e scolpita di tre quarti, è impostata sulle linee di torsione del busto, evidenziate dalle pieghe dell’aderente vestito. Franca Florio, celebre negli ambienti dell’alta società italiana per la sua bellezza ed eleganza, era la indiscussa protagonista dei principali appuntamenti mondani del suo tempo. Personaggio rappresentativo di un’epoca, collaborò insieme al marito Ignazio ed al cognato Vincenzo , ideatore della celebre corsa automobilistica ‘Targa Florio’ nel 1906, alla sprovincializzazione di Palermo e al suo inserimento tra le più vivaci città europee nei primi anni del secolo scorso.
Pietro Canonica, con la sua consueta abilità di ritrattista, ha saputo cogliere il carattere forte e orgoglioso di Franca, immortalandola in una posa di altera e aristocratica eleganza.
L’opera è stata esposta per la prima volta alla X Esposizione Internazionale d’Arte della Città di Venezia nel 1912
Copia di Donna Franca Depliant1Il 16 maggio 2017 sarà presentato al Museo Pietro Canonica il restauro dell’opera. Sarà ache presentato il nuovo volume LA BELLEZZA SCOLPITA. Nell’ambito di tale evento, sarà inaugurata una piccola mostra di dipinti di diversi artisti che ad inizio novecento hanno rappresentato il mondo dei Florio e della famosa corsa automobilistica Targa Florio. Concluderà la serata l’esibizione in canti regionali siciliani del “Coro Del Lunedì”
L’Evento  INVITO
leggi l’articolo su QuotidianoArte.it del 17 maggio 2017
leggi l’articolo su ARTAPARTOFCULTURE del 17 maggio 2017
L’esposizione rimarrà aperta dal 16 al 21 maggio 2017.
Copia di 1 invito donna florio

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.